Prendiamoci cura delle nostre attrezzature per prenderci cura di noi stessi

Attrezzatura.jpg

Salve a tutti, ho insistito diverse volte sull’importanza della sicurezza quando si organizza un’escursione indipendentemente che si tratti di un’uscita di poche ore per andare a funghi piuttosto che a castagne o un trekking impegnativo di uno o più giorni. Sicurezza che deve essere pensata anche quando scegliamo gli oggetti e gli attrezzi che portiamo con noi.

Tenete presente che nessun essere vivente su questa enorme astronave che si chiama Terra è predisposto per utilizzare in caso di bisogno gli attrezzi di cui dispone. Questo dato di fatto è indubbiamente un fattore positivo se, ovviamente, rispettiamo alcune regole fondamentali e consideriamo che è di attrezzi e strumenti che stiamo trattando.

Attrezzatura1

La prima regola è quella di verificare l’efficienza di tutto quello che porteremo con noi: la suola dello scarponcino al ridotta può trasformare una splendida escursione in un terribile calvario, uno zaino che si squarcia durante il percorso, un coltello che non taglia, una bussola non affidabile possono diventare un incubo e nei casi peggiori anche incidenti molto gravi. Pertanto è opportuno sostituire quando è necessario tutti quegli accessori che danno segni di “stanchezza” e tenere efficienti quelli che necessitano di cura, come accette, coltelli multiuso o a lama fissa, scarpe e zaini.

Attrezzatura2

Avere un’attrezzatura efficiente non significa necessariamente dover spendere cifre spropositate, spesso significa aver cura di ciò che già si possiede, averne cura è fondamentale perché significa aver cura di noi stessi.

Un saluto a tutti.

Antony

Annunci

Sopravvivenza? Help! John Rambo abbiamo un problema.

rambo.jpg

Ciao a tutti amici dei boschi, oggi vorrei dire  la mia in merito alla sopravvivenza e le attrezzature che vengono associate ad essa senza, tuttavia, tralasciare la parte preventiva che è l’informazione. Cominciamo dall’informazione  e prendo come esempio l’informativa che viene data riguardo i terremoti: Continua a leggere

Non esiste il lupo cattivo

SAM_0012.JPG

Ciao a tutti, come avevo accennato oggi si parla di lupi e del comportamento più consono da avere quando attraversiamo zone in cui è accertata la loro presenza. Tenete presente che, escluse Sicilia e Sardegna, il lupo è presente praticamente in ogni Regione italiana e l’unico pericolo realmente esistente non è lui, Continua a leggere