La Lince

Il fantasma dei boschi.

 

Che questo splendido felino sia nuovamente presente in Italia è ormai accertato, tuttavia il suo carattere estremamente schivo e guardingo lo rende praticamente invisibile anche agli occhi di chi ama fare escursione nei boschi. Per questo motivo è meglio cancellare subito dall’immaginario scene di feroci attacchi all’uomo.

 

Ma perché ho voluto scrivere qualcosa su questo gattone? Ci sono certamente autorità forensi che possono dare molte e più dettagliate ed anche interessanti informazioni. Un motivo in realtà esiste, percepisco il suo ritorno come un evento positivo, un ulteriore passo , una prova che qualcosa in tutti questi anni è cambiata, la nostra presa di coscienza verso la natura. Sono stati passi lenti, spesso frenati da ostruzioni ma anche passi densi di proposito. Quando su questa gigantesca nave spaziale, che è il nostro pianeta, si estingue una specie è come se si spegnesse una piccola luce che contribuisce ad illuminare un faro di questa nave dove tutti, consapevolmente o meno, siamo inquilini viaggiatori.

 

Il ritorno della Lince in Italia è una lucina che si è riaccesa ed in un momento delicato come il nostro significa che siamo capaci di prendere la giusta decisione nelle cose. Significa che ci stiamo riappropriando di una identità che i boschi di cemento, le nostre grandi città, tendono ad annullare.

La Lince ha i suoi antagonisti naturali, i lupi e gli orsi, stesse prede, stesso territorio eppure convivono in un equilibrio armonico. Non mi stupisce che lei, la Lince, sia così difficile da vedere. Personalmente quando la vedrò lo considererò una sorta di premio. Quando qualcuno di voi la vedrà sarà perché siamo entrati anche noi in uno stato di equilibrio. Circa vent’anni fa ero in Abruzzo in un’area dove viveva per certo almeno una coppia di questi micetti, rimasi più di due ore sulla piattaforma di legno a scrutare intorno a me. Non mi aspettavo di vederne una ma mi faceva star bene sapere che c’era.

 

Buon bosco a tutti!

Antony

20 pensieri riguardo “La Lince

  1. Magnifici esemplari. Il ritorno della lince significa forse che la natura si sta rivalendo sull’uomo.
    Qualche mese fa sono stati avveriti due lupi nel parco del Ticino, in Lombardia. Se ricordo bene, era dal medioevo che nella zona non c’erano avvistamenti del genere. Ciao

    Piace a 2 people

  2. Posso immaginare. La scorsa primavera, partendo da Oleggio, con la bicicletta sono arrivato alla Badia di Dulzago, ho prosefuoto fino a Proh e mi sono ritrovato a Vicolungo. Tutto in mezzo ai boschi e alle risaie

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...